top of page
  • Immagine del redattoreMarco Bazzoli

SE L’È FATTA NELLE BRAGHE

di @MarcoBazz92


Mamma (non mia) Rai, come si dice dalle mie parti, ha calato le braghe.

Premetto che non sono un grande fruitore dell'apparecchio televisivo e, molto democraticamente, seguo poco sia Rai che Mediaset che La7. Detto questo però devo ammettere che ho osservato gli ultimi fatti successi alla tv di stato con un certo interesse e una certa tristezza e la mia conclusione è questa. La Rai se l'è fatta letteralmente in braghe. Praticamente si è trasformata nell'organo che esegue le sentenze dell' inquisizione politica. E non parlo di lottizzazione. Perché la Rai non guarda il partito, esegue gli ordini della politica tutta. Praticamente in due settimane la Rai ha eseguito ordini provenienti apparentemente da due parti opposte. Prima hanno "cacciato" Filippo Facci, che ancora non era assunto (paradosso dei paradossi) per una frase in un articolo su Libero. Frase che non offendeva nessuno e raccontava la verità in modo nudo e crudo. Poi hanno cacciato Saviano probabilmente per il processo che ha in ballo con Meloni e Salvini e che non si sà come andrà a finire. Uno verso la destra e l'altro alla sinistra. Uno per uno non fa male a nessuno. Risultati di ascolti non pervenuti per valutare l'operato. Orami si ascolta solo la politica.

Stiamo continuando a pagare un'organo inquisitorio che si piega al dictat politico per restare a galla e non perdere la poltrona. A questo punto meglio una bella privatizzazione e vivere di pubblicità.

5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page