top of page
  • Immagine del redattoreMarco Bazzoli

AUTUNNO

di @MarcoBazz92


Sabato mattina sono uscito di casa presto, ancora prima dell'alba, e subito mi sono accorto di una cosa. L'aria era diversa, frizzante, fresca e accarezzandomi il viso mi ha subito fatto capire una cosa, l'autunno è arrivato. Ancora non si è fatto notare, si muove timidamente. Ma chi lo conosce ha avvertito immediatamente la sua presenza.

Entrando nel bosco ancora non si nota quel cambiamento di colori. Le foglie non si sono ancora colorate di rosso e di giallo, non hanno ancora dato vita a quei magnifici quadri di colori caldi che solo l'autunno sa dipingere in maniera impeccabile.

Dicono che sia una stagione morta, ma per me è la più viva che ci sia. Le piante si prendono qualche mese di pausa, ma lo fanno per prepararsi a rinascere nuovamente ancora più rigogliose. Cervi e camoscio iniziano il periodo degli amori che come frutti ci regalerà nuova vita per l'anno che verrà. Come si può definire questo periodo stagione morta?

L'autunno è la stagione più intima che ci sia, la stagione che con il suo calore, in modo gentile, ti avvolge. I raggi del sole autunnale sono come dei caldi baci che accarezzano il viso e scaldano il cuore. È la stagione più educata che senza essere invadente regala emozioni. L'autunno ti rimane dentro.


7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comentarios

Obtuvo 0 de 5 estrellas.
Aún no hay calificaciones

Agrega una calificación
bottom of page