top of page
  • Immagine del redattoreMarco Bazzoli

SELEZIONE INNATURALE

Aggiornamento: 28 giu 2023

A malincuore oggi parlerò di Covid. A malincuore perché mi sono promesso di parlarne il meno possibile.

La scorsa settimana è iniziato il giro d'Italia, manifestazione ciclistica molto seguita dal pubblico e anche da me fino a qualche anno fa. Devo ammettere che negli ultimi anni ho perso un po' il "giro" e quindi non conosco i nuovi campioncini delle due ruote apparsi sulla scena.

La notizia però è un'altra. Leggendo qua e là su internet vedo che alla fine di ogni tappa viene fatto fuori qualche ciclista positivo al Covid. Addirittura domenica è stato segato il favorito numero uno che addirittura aveva appena conquistato la maglia rosa vincendo la tappa. Positivo, a casa.

Diciamo che sono rimasto un attimo stupito. Più che altro per il fatto che fanno tamponi a persone che stanno tutto il giorno all'aria aperta, esposti alle intemperie quindi con molte probabilità di pigliarsi qualche malanno. Qualche normalissimo malanno.

E poi, scusate, ma il calcio, la pallavolo, il basket, l'atletica. Perché qui niente controlli?

Secondo me stiamo un po' esagerando.

16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page